L’europarlamentare Salvatore De Meo, con una delegazione della Commissione Mercato Interno e Protezione dei Consumatori dell’UE, ha visitato a Patrica (Fr) lo stabilimento Mater-Biopolymer del gruppo Novamat che produce, con tecnologie altamente innovative, materiale biodegradabile e compostabile denominato Mater-Bi. Mater-Biopolymer produce biopolisteri Origo-Bi grazie ad una linea interamente modificata nel corso degli anni con una tecnologia proprietaria Novamont. L’azienda è inoltre attiva nello sviluppo di nuovi biopolimeri. Lo stabilimento patricano è diventato un esempio italiano di sviluppo industriale sostenibile tramite infrastrutture dismesse e riconvertite. Si tratta di una realtà importante che ha fatto della ricerca il suo punto di forza per l’innovazione e la creazione di brevetti contribuendo così alla nascita di nuove filiere e nuove opportunità di lavoro nel settore delle bioplastiche. “E’ un vanto per l’Italia, ma soprattutto, per la Ciociaria – ha commentato l’eurodeputato fondano De Meo a margine della visita allo stabilimento – avere un impianto che inizialmente era destinato ad essere abbandonato ed, invece, dopo una scelta coraggiosa è stato riconvertito con tanta tecnologia ed oggi è un modello. In un periodo in cui si parla molto a livello globale di Green New Deal, è incoraggiante vedere che anche dai piccoli territori come la Ciociaria possano venire fuori dei modelli da replicare”.