Salvatore De Meo
Seleziona una pagina

Il Ministero delle infrastrutture ha rivisto il progetto della Roma-Latina. PD e 5 Stelle avevano parlato di semplificare tale progetto, ma, alla luce dei fatti, è un vero e proprio stravolgimento dello stesso, motivato dalla giustificazione di un abbattimento dei costi. Addirittura alcuni tratti tra Aprilia e Latina sono stati tagliati e non saranno presenti nel progetto, ridimensionando la funzionalità dell'opera. Questa non è la soluzione che tanti si aspettavano e, soprattutto, non è la soluzione alla oggettiva carenza infrastrutturale della provincia di Latina che nella parte sud continua ad essere isolata dalla grande viabilità e mortificata nelle sue potenzialità. Nicola Zingaretti nella sua doppia veste di Presidente della Regione Lazio e Segretario nazionale del PD deve prendere atto di questa grave carenza e inserire nelle proposte di utilizzo delle risorse europee del Recovery Fund una vera programmazione di infrastrutture fisiche e digitali per rendere più competitivi tutti i territori provinciali della Regione Lazio. C’è bisogno di una maggiore chiarezza e di trasparenza, soprattutto da parte della Regione Lazio che di questa opera è sostenitrice da decenni, ma che sembra non voglia renderla concreta. Trovo davvero assurdo che dopo 19 anni, ancora si discuta sul progetto della Roma-Latina e che alla luce della revisione non porterà alcun beneficio ai collegamenti regionali.

EnglishItaliano