Salvatore De Meo
Seleziona una pagina
Paola Natali intervista per Libero Tv gli eurodeputati Pierfrancesco Majorino (S&D-Pd) e Salvatore De Meo (PPE-FI) sulla trasformazione digitale della società. “L’economia è destinata a essere trasformata dalla rivoluzione digitale”, dice De Meo, “ma la società non deve spaventarsi dall’idea che diminuiranno le possibilità di lavoro. Per questo l’Europa ha messo in campo una serie d'iniziative legislative, che tutelano le imprese e gli utenti. Non solo: il nostro sistema produttivo deve puntare anche la transizione ecologica. Senza colmare un gap infrastrutturale di alcuni Stati non potremo essere competitivi: abbiamo davanti una grande sfida, che unisce la sostenibilità ambientale e l’innovazione tecnologica. Soprattutto in Italia dovremo spingere per una transizione graduale”, sottolinea De Meo, “perché abbiamo intere aree del Paese che non sono servite”. Commenta Majorino: “La pandemia ha accelerato alcuni processi del mondo del lavoro. Con Next generation Eu l’Unione europea ha cercato di mettere l’accento sulla rivoluzione digitale: dobbiamo però stare attenti alla tutela dei lavoratori, per evitare che ci siano lavoratori di serie B”. Risponde De Meo: “Dobbiamo fare in modo che gli investimenti nella tecnologia non si trasformino in una carenza di protezioni sociali”. Majorino concorda: “Non c’è ostilità verso la novità, ma dobbiamo evitare di incrementare alcuni divari. Ne è un esempio la didattica a distanza, che ha rimarcato le differenze sociali”.
EnglishItaliano