Salvatore De Meo
Seleziona una pagina

Il congresso del Partito Popolare Europeo, svoltosi a Rotterdam tra la fine di maggio e l’inizio di giugno, è stato un’importante occasione di confronto tra tutti i partiti nazionali aderenti al PPE in merito al delicato scenario socio-economico determinato prima dalla pandemia e poi dal conflitto bellico ancora in corso. Abbiamo varato una serie di risoluzioni tra cui quella che ci vede uniti in solidarietà con l'Ucraina per difendere i valori europei dalla guerra russa. Al termine dei lavori, il Partito Popolare ha eletto il suo nuovo Presidente, Manfred Weber, già Presidente del Gruppo al Parlamento europeo, che nel suo discorso ha affermato come il compito principale di tutto il Partito sia in primis quello di combattere la crisi economica e rendere il PPE più riconoscibile nello scenario politico europeo. Il Partito Popolare Europeo rappresenta la famiglia politica più grande del Parlamento e un punto di riferimento nella definizione delle strategie dell’Ue. Non è un caso che le due figure più importanti delle istituzioni europee, la Presidenza della Commissione e del Parlamento, facciano parte della nostra famiglia politica. Il PPE ha la responsabilità, in quanto primo gruppo parlamentare, di favorire il dialogo ed il confronto con gli altri gruppi per condividere azioni strategiche necessarie a rafforzare il progetto europeo che sicuramente presenta delle difficoltà, analizzate anche nei lavori del congresso, verso le quali siamo convinti però si debba reagire con un maggior coinvolgimento dei cittadini, come emerso dai lavori della Conferenza sul futuro dell’Europa. Sempre durante il congresso a Rotterdam, il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, è stato confermato vicepresidente del PPE. La sua rinnovata elezione conferma la vocazione europeista e la centralità di Forza Italia nell’Ue. Ciò si può constatare anche dal fatto che, negli ultimi anni, la nostra delegazione è cresciuta considerevolmente avendo avuto adesioni di parlamentari provenienti da altri schieramenti. Questo risultato rafforza concretamente l'impegno di tutta la delegazione di Forza Italia a lavorare con coerenza e proposizione sia per rafforzare la credibilità dell’Italia all’interno dell’UE sia per avere un'Europa sempre più protagonista nello scacchiere geopolitico globale. Forza Italia, inoltre, è l’unica forza politica italiana del centro destra a far parte del PPE e questo ci rende più consapevoli di avere una grande responsabilità nel dover concorrere alla costruzione di un’Europa migliore. Per fare questo, sappiamo che non bisogna più perdere tempo, ma dobbiamo dare risposte concrete ai cittadini dell’Ue che vogliono un’Europa più vicina nei fatti.

EnglishItaliano