Salvatore De Meo
Seleziona una pagina

In una sala gremita e con moltissime bandiere a sventolare, Forza Italia ha aperto, il 16 dicembre a Roma, la sua campagna elettorale per il Lazio. La manifestazione ha visto anche l’intervento telefonico del presidente Berlusconi e la presenza del vice presidente del Consiglio Antonio Tajani insieme a Claudio Fazzone, Alessandro Battilocchio, Maurizio Gasparri e altri esponenti del partito.

 

Chiara e diretta la linea tracciata da Forza Italia: "Il Lazio ha bisogno di una svolta, merita un governo all'altezza di una regione che ospita la Capitale e tante bellezze naturali e artistiche, tante realtà di ricerca tecnologica e produttiva, agricoltura di qualità. Noi daremo il nostro contributo con un programma concreto e incisivo: la politica del fare che ci ha sempre caratterizzato" – questo l’intervento del presidente Berlusconi che ha aggiunto: "I nostri militanti, i nostri giovani, le nostre azzurre, i nostri seniores saranno fortemente impegnati in questa prova elettorale. La classe dirigente di Forza Italia potrà dare un contributo fondamentale per il buon governo della Regione Lazio perché abbiamo all'interno del nostro movimento individualità di assoluto valore".

 

Ho particolarmente apprezzato l’intervento del senatore Fazzone che ha sottolineato come, in questi ultimi anni, la sanità nel Lazio sia stata fortemente distrutta e mal gestita così come non è stata affrontata l’emergenza rifiuti né la carenza di infrastrutture che sta compromettendo soprattutto le potenzialità dei territori delle province che, invece, vanno messi in grado di essere perfettamente integrati con la capitale.

 

Veniamo da dieci anni di assoluto immobilismo, ora è necessario invertire la rotta, agire e riportare la nostra Regione dove merita. Certamente governare il Lazio rappresenta una sfida di complessità enorme, ma è anche una sfida che dobbiamo vincere per i nostri cittadini e per i nostri territori da troppi anni privi di risposte concrete e di soluzioni adeguate. 

 

Il centrodestra è una alleanza plurale, ma unita, nella quale Forza Italia continua a rappresentare il centro liberale e cristiano, garantista, europeista e occidentale. Nel Lazio, come a livello nazionale, infatti, FI costituisce una parte essenziale dell'alleanza di centrodestra, un'alleanza alla quale gli elettori hanno affidato il compito di guidare il Paese e molte delle più importanti regioni italiane, tra le quali confido si aggiungerà presto anche la mia regione.

 

Il Lazio ha davvero bisogno di una svolta e Forza Italia, con la sua classe dirigente capace e motivata, saprà dare il suo contributo prezioso per la vittoria del centro destra e per la crescita della Regione dopo anni di approssimazione.

EnglishItaliano