Salvatore De Meo
Seleziona una pagina

«È con profonda tristezza – dichiara Salvatore De Meo, presidente della Commissione affari costituzionale del Parlamento europeo – che esprimo il mio cordoglio per la scomparsa del Presidente Emerito della Repubblica, il senatore Giorgio Napolitano.

Napolitano ha rappresentato una figura di straordinaria importanza nella politica italiana ed europea. Ha segnato la storia della Repubblica con la sua guida ferma e decisa in due mandati presidenziali.

Egli ha rappresentato molto di più di un capo di stato. Era un europeista convinto, impegnato nella costruzione di un’Europa unita e solidale. Il suo impegno per lo stato di diritto e i valori democratici si è reso evidente non solo in Italia, ma anche in Europa dove ha contribuito a plasmare politiche fondamentali.

Nel contesto del Parlamento europeo, Napolitano è stato uno dei miei predecessori, italiani, come Altiero Spinelli, Biagio De Giovanni, Carlo Casini e Antonio Tajani, di notevole rilievo alla presidenza della Commissione Affari Costituzionali.

Questa posizione gli ha permesso di promuovere un dialogo costruttivo tra Italia ed Europa lavorando per rafforzare i legami tra le istituzioni europee e nazionali.

Credo di poter parlare a nome di tutta la mia Commissione nel riconoscere il ruolo di spicco del Presidente Emerito Napolitano e il suo prezioso contributo alla storia dell’Italia e dell’Europa.

Il suo lavoro e la sua dedizione – conclude De Meo – hanno lasciato un’impronta indelebile, dall’aula del Parlamento europeo fino alla massima carica istituzionale italiana. La sua eredità sarà un faro per le generazioni future che lavoreranno per un’Europa unita e democratica».