Salvatore De Meo
Seleziona una pagina

Nella settimana del trentennale di Forza Italia è arrivata ieri una notizia importante per il partito: la riconferma di Deborah Bergamini alla vicepresidenza del gruppo del Ppe nell’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa. A Strasburgo è stata una giornata di nomine ai vertici del Partito popolare europeo. Come nuovo capogruppo in seno all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa è stato eletto il croato Davor Stier. Alla Bergamini è stato invece rinnovato il ruolo che copriva precedentemente, quello di vicepresidente. «Un ruolo che ho già ricoperto e che continuerò a svolgere con ancor più impegno e dedizione affinché la voce del Ppe sia sempre più forte all’interno dell’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa».

Deborah Bergamini è una figura storica di Forza Italia. Fedelissima di Berlusconi, di cui è stata anche consulente per la comunicazione, dal 2008 ha iniziato a occuparsi di politiche europee, diventando segretario della delgazione italiana all’Assemblea parlamentare del COnsiglio d’Europa, l’organo che si occupa della salvaguardia e tutela dei principi democratici e dei valori di coesione e integrazione europea tra tutti gli Stati membri. È stata membro della commissione Cultura e presidente della sottocommissione dedicata ai Media e all’Information society. Si è occupata molto anche di inclusione di genere e di violenza sulle donne, risultando per diversi anni la parlamentare di riferimento per l’Italia nel network del COnsiglio europeo dedicato alla violenza domestica. Mentre nel 2009 è stata eletta presidente del Centro Nord Sud (CNS) del Consiglio d’Europa (riconfermata nel 2011 per un altro biennio): sotto la sua presidenza fu lanciato l’Euro-Med Women Network, una rete femminile per la governance democratica. Da gennaio 2014 è componente della Commissione Affari Politici dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa nonché vicepresidente del gruppo Ppe, ruolo riconfermato proprio ieri.

La sua nomina è stata accompagnata da tutti gli auguri istituzionali, a partire da quelli di Salvatore De Meo, presidente della commissione Affari costituzionali del Parlamento europeo (Fi – gruppo Ppe): «I miei più calorosi complimenti a Deborah Bergamini per essere stata rieletta vicepresidente del gruppo del Partito popolare europeo nell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, a dimostrazione del suo impegno, dedizione e competenza con cui in questi anni si è contraddistinta nella sua attività politica e parlamentare. Sono certo che le sue qualità, unite al suo talento e alla sua passione, saranno indispensabili per Forza Italia per raggiungere nuovi e importanti obiettivi e rafforzarsi ulteriormente quale soggetto protagonista del Partito Popolare europeo».