Salvatore De Meo
Seleziona una pagina

21 marzo 2021. Con le vaccinazioni che finalmente sembrano decollare si pensa a studiare piani di rilancio per i diversi comparti economici. In particolare si guarda al settore turistico, vera risorsa per l’economia nazionale e che ha subito drastiche perdite di fatturato a causa delle norme restrittive finalizzate a contenere la diffusione del covid. Il Parlamento europeo considera il comparto vitale per la ripresa economica. Il turismo sostenibile è al centro del dibattito non solo per quanto riguarda l’approvazione di un certificato verde digitale, ma anche per il lancio di una strategia europea. Un settore che ha dimostrato essere determinante anche per altre filiere, dall’edilizia alla manifattura, passando per i settori agroalimentare e dei trasporti. Riduzione dell’IVA per i servizi turistici e di viaggi, incentivi per tutte le piccole e medie imprese, investimenti consistenti nei quadri dei piani nazionali della ripresa sono solo alcune delle direttive dell’Unione verso gli Stati Membri, per tutelare i posti di lavoro e garantire i diritti di coloro che sono impegnati in questo settore, tra cui moltissime donne, purtroppo prime vittime della crisi economica

EnglishItaliano