Membro effettivo

Commissione per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale (AGRI)
La Commissione per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale (AGRI) svolge un ruolo importante nell’elaborazione della politica agricola comune (PAC), nonché delle politiche nei settori della salute e del benessere degli animali, della salute delle piante, della qualità dei prodotti agricoli, della silvicoltura e dell’agroforestazione dell’Unione.
La maggior parte di questi lavori è svolta elaborando relazioni sulle proposte legislative, che rientrano nell’ambito della procedura di co-decisione tra il Parlamento e il Consiglio, per l’adozione in Assemblea plenaria. Oltre a svolgere la sua attività legislativa, la commissione segue anche l’attuazione della legislazione adottata.
A tale riguardo, agisce in stretta collaborazione con la Commissione, il Consiglio, altre istituzioni dell’UE e le parti interessate.
La Commissione è formata da 48 membri titolari e 48 membri supplenti che garantiscono, alla stessa, risultati di alta qualità in tempi rapidi.

Membro sostituto

Commissione per l’Industria, la Ricerca e l’Energia (ITRE)
è competente per:
– La politica industriale dell’Unione e le misure correlate, e l’applicazione delle nuove tecnologie, comprese le misure relative alle piccole e medie imprese.
– La politica dell’Unione nel campo della ricerca e dell’innovazione, compresi la scienza e la tecnologia come pure la diffusione e lo sfruttamento dei risultati della ricerca.
– La politica spaziale europea.
– Le attività del Centro comune di ricerca, il Consiglio europeo della ricerca, l’Istituto europeo di innovazione e tecnologia e l’Istituto dei materiali e delle misure di riferimento, nonché JET, ITER e gli altri progetti nello stesso settore.
– La politica spaziale europea.
– Le attività del Centro comune di ricerca, il Consiglio europeo della ricerca, l’Istituto europeo di innovazione e tecnologia e l’Istituto dei materiali e delle misure di riferimento, nonché JET, ITER e gli altri progetti nello stesso settore.
– Le misure dell’Unione riguardanti la politica energetica in generale e nel quadro della creazione e del funzionamento del mercato interno dell’energia, in particolare le misure concernenti:
a) la sicurezza dell’approvvigionamento energetico nell’Unione,
b) la promozione dell’efficienza energetica e del risparmio energetico nonché lo sviluppo di energie nuove e rinnovabili,
c) la promozione dell’interconnessione delle reti energetiche e dell’efficienza energetica compresi la creazione e lo sviluppo di reti transeuropee nel settore delle infrastrutture dell’energia;
– Il trattato Euratom e l’Agenzia di approvvigionamento dell’Euratom; la sicurezza nucleare, lo smantellamento degli impianti e lo smaltimento dei residui nel settore nucleare;
– La società dell’informazione, la tecnologia dell’informazione e le reti e i servizi di comunicazione, compresi le tecnologie e gli aspetti relativi alla sicurezza e la creazione e lo sviluppo di reti transeuropee nel settore delle infrastrutture delle telecomunicazioni come pure le attività dell’Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione (ENISA).

Commissione per il Mercato Interno e la Protezione dei Consumatori (IMCO)
è competente per:
–  Il coordinamento a livello dell’Unione delle legislazioni nazionali nel settore del mercato interno e per l’Unione doganale, in particolare:
a) la libera circolazione delle merci, compresa l’armonizzazione delle norme tecniche,
b) la libertà di stabilimento,
c) la libera prestazione dei servizi, salvo che nel settore finanziario e in quello postale;
– Il funzionamento del mercato unico, incluse le misure volte all’individuazione e all’eliminazione dei potenziali ostacoli alla realizzazione del mercato unico, incluso il mercato unico digitale;
– La promozione e la tutela degli interessi economici dei consumatori, tranne quelli concernenti la sanità pubblica e le questioni inerenti alla sicurezza alimentare;
– La politica e la legislazione concernenti l’applicazione delle regole del mercato unico e i diritti dei consumatori.