Salvatore De Meo
Seleziona una pagina

"Dobbiamo essere fieri di questa Europa" – ha dichiarato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen durante il suo annuale discorso sullo Stato dell'Unione al Parlamento di Strasburgo. Un'Europa unita, forte nell'anima e coraggiosa, capace di affrontare sfide come il Next Generation Eu e il Green Deal senza timore, ma con l'audacia di chi guarda al futuro. Questa è anche l'Europa che la presidente ha descritto sottolineando la grande forza dimostrata da tutti gli Stati membri in piena crisi pandemica e mettendo in evidenza i risultati raggiunti con il vaccino. “La nostra Unione” – ho sottolineato la presidente della Commissione – “diventerà più forte se si farà ispirare dalla nostra generazione futura, così riflessiva, determinata e premurosa. Saldamente ancorata ai valori e audace quando si tratta di agire. Questo spirito sarà più che mai importante nei prossimi dodici mesi". Ci aspetta, infatti, un anno difficile caratterizzato da molti obiettivi e sfide. In primis, l’Europa dovrà continuare con gli sforzi in materia di vaccinazione accelerando la campagna vaccinale tra gli Stati membri, ma anche a livello mondiale rafforzando la preparazione alle pandemie. In secondo luogo, le ambiziose sfide della transizione climatica con il Green Deal europeo e un’Europa pronta per un’ambiziosa sfida digitale. L’Unione europea dovrà garantire anche i valori e le libertà europee proteggendo lo Stato di diritto con un occhio ai giovani, al loro futuro nell’Unione e con un’economia al servizio delle persone, ma dovrà anche intensificare la collaborazione in materia di sicurezza e difesa relazionandosi con gli alleati più stretti. Ursula von der Leyen, inoltre, ha voluto la campionessa paralimpica italiana Bebe Vio come ospite d’onore al suo discorso poiché rappresentante “dell’anima e dei valori dell’Unione europea”. La campionessa italiana, infatti, aveva rischiato di morire lo scorso aprile, ma ha saputo lottare riprendendosi fino a vincere i giochi paralimpici. Tutto il Parlamento ha riservato alla campionessa, medaglia d’oro a Tokyo, un lungo applauso. “E’ una leader, immagine della sua generazione, da cui trarre ispirazione” – ha commentato la von der Leyen che ha concluso il suo intervento a Strasburgo con una citazione in italiano di Bebe Vio: “Se sembra impossibile allora si può fare”.

EnglishItaliano