Salvatore De Meo
Seleziona una pagina

Spesso ho esternato la percezione di molti di un’Europa lontana, distante. La Conferenza sul futuro dell’Europa però è l’occasione reale e fattiva per eliminare determinate distanze tra i cittadini e l’Unione portando tutti sullo stesso piano, protagonisti di un domani comune. La Conferenza sta rappresentando, infatti, un test importante per le Istituzioni europee. Ad oggi, sono al lavoro 800 cittadini, i quali, divisi in 4 panel tematici, si sono incontrati a Strasburgo e in altre città europee, per elaborare un primo pacchetto di proposte. Una delegazione di cittadini ha già avuto un primo confronto con eurodeputati, parlamentari nazionali e altri esponenti istituzionali e non, in quella che è la Plenaria della Conferenza, l'organo che produrrà il documento finale con i progetti di riforma discussi, elaborati e votati in tutto questo percorso di democrazia partecipativa. Con la Conferenza sul futuro dell'Europa l’Ue si sta preparando alle grandi sfide in maniera ambiziosa offrendo ai suoi cittadini un'occasione unica per confrontarsi. Attualmente però c’è preoccupazione sulla direzione della Conferenza poiché sembra che l’interesse nei suoi confronti stia calando. La plenaria di dicembre era il momento per discutere di questioni concrete, ma è stata posticipata. La denuncia del Parlamento europeo, istituzione che forse più di tutti ha scommesso sulla Conferenza sul futuro dell’Europa, è che nonostante una piattaforma online aperta a tutti, l'iniziativa non stia decollando come auspicato. L’augurio è che nei prossimi mesi i cittadini europei possano essere i veri protagonisti del proprio futuro e del futuro dell’Ue così come l’Europa ha saputo dimostrare la sua unione e la sua forza, ma anche i suoi limiti. Nessun Paese è stato lasciato da solo confermando e rafforzando quel processo comunitario che si basa proprio sul principio di solidarietà e che deve essere portato avanti con ambizione e concretezza per una crescita economica e sociale costante ed equa. Sulla piattaforma digitale, infatti, tutti hanno la possibilità di fornire la propria opinione su qualsiasi argomento che sia considerato importante per il futuro dell’Ue, commentare le proposte di altri, creare e partecipare agli eventi. In questo modo tutti noi possiamo diventare protagonisti del nostro futuro.

Per partecipare attivamente alla Conferenza sul futuro dell’Europa: www.futureu.europa.eu.

EnglishItaliano