Salvatore De Meo
Seleziona una pagina

Nei mesi scorsi la Commissione IMCO, di cui sono componente, è stata chiamata ad esprimere un parere sulla proposta di modifica del Regolamento sulla rete trans-europea di trasporto, la cosiddetta TEN-T. In qualità di relatore ho evidenziato come per il rafforzamento del mercato unico europeo sia necessaria una rete dei trasporti europea efficiente e ben sviluppata. La rete TEN-T, infatti, si propone di favorire la mobilità di persone, beni e servizi tra gli Stati membri, ma deve essere potenziata ulteriormente per poter garantire una migliore accessibilità, inclusività e sostenibilità al fine di rafforzare la crescita, l'occupazione e la competitività dell'Unione europea. Per questo motivo, come sottolineato nel mio intervento in Commissione, credo sia importante rendere le infrastrutture ed i servizi più accessibili e fruibili tenendo ben presente anche le persone affette da disabilità e mobilità ridotta. Durante il mio intervento, ho ritenuto necessario anche sottolineare come l’accesso alle reti debba essere garantito in modo libero in tutti gli Stati membri e che debba essere fondamentale stanziare sufficienti finanziamenti per garantire la costruzione ed il mantenimento delle infrastrutture permettendo anche alle aziende dei trasporti di pianificare investimenti a lungo termine. Infine, ho concluso il mio intervento sottolineando la necessità di assicurare un migliore accesso ai corridoi europei di trasporto alle piccole e medie imprese che spesso si trovano in centri produttivi periferici o in zone più remote. Per questo motivo ritengo che sarà fondamentale creare una sinergia tra gli investimenti strutturali europei per la realizzazione della rete TEN-T e gli investimenti nazionali, inclusi i Piani Nazionali di Ripresa e Resilienza. La redazione del parere affidatami dalla Commissione IMCO è stata occasione di un’interessante confronto con tutti i relatori ombra degli altri gruppi politici con i quali abbiamo condiviso il mio testo finale che è stato approvato dalla Commissione nella seduta di luglio.

EnglishItaliano