Salvatore De Meo
Seleziona una pagina

Prestigioso incarico per l'eurodeputato pontino di Forza Italia, Salvatore De Meo, eletto Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo. Un ruolo che fu già del padre fondatore dell'Europa, Altiero Spinelli, e più avanti di Giorgio Napolitano, fino al più recente mandato affidato ad Antonio Tajani, compagno di partito di De Meo.

«Sono onorato dell'incarico che mi è stato conferito e ringrazio il Presidente Tajani e tutto il mio gruppo del PPE per il sostegno e la fiducia dimostratami - è stato il commento a caldo dell'onorevole De Meo - Sono consapevole dell'importanza di questo ruolo che in passato è stato ricoperto da italiani illustri quali Altiero Spinelli, Giorgio Napolitano, fino ad Antonio Tajani e che oggi, alla luce delle difficoltà in cui verte l'Europa, assume un'importanza ancora maggiore. È mia intenzione guidare la Commissione Affari Costituzionali fino a fine legislatura, dando priorità alle proposte ricevute in occasione della Conferenza sul futuro dell'Europa da parte dei nostri cittadini, con i quali vorrei si rafforzasse il legame, in quanto questa Commissione è quella che più di tutte può dare concretezza alle loro richieste di cambiamento. Lavoreremo sulla riforma dei Trattati per preparare al meglio le prossime elezioni europee dotando l'Unione Europea degli strumenti necessari come una nuova legge elettorale. La mia elezione è testimonianza della convinta partecipazione dell'Italia in Europa e di quanto Forza Italia sia determinante nel rafforzare tutto il progetto europeo».

EnglishItaliano