Salvatore De Meo
Seleziona una pagina
“Non ci sono buoni e cattivi. Chiediamo solo di regolare i processi migratori” (Strasburgo). “Il dibattito odierno conferma che quando si parla di immigrazione si rischia di essere fraintesi. Si è creata una narrativa per cui da una parte ci sono i buoni, che salvano vite, mentre dall’altra ci sono i cattivi, ossia coloro che stanno solo chiedendo di governare e gestire i processi migratori”. Così l’eurodeputato di Forza Italia, Salvatore De Meo, a margine della sessione Plenaria in cui si è discusso proprio del tema dell’immigrazione verso l’Europa. “Questo tema necessita un approccio comune poiché si tratta di un problema europeo. Noi vogliamo intervenire per bloccare il traffico di esseri umani e per garantire a queste persone il diritto di rimanere dove vogliono vivere, senza essere costretti a scappare”, ha concluso. (Federica Onnis/alanews) — Trascrizione generata automaticamente — ma purtroppo il dibattito via lo ha confermato ancora una volta che quando si parla di migrazione si rischia facilmente di essere fraintesi sembra quasi che si sia creata una convenzione da una parte i buoni coloro che integrano salvano le vite e dall’altra i cattivi quelli che invece stanno solo chiedendo di governare e gestire i processi migratori non abbiamo non potuto sottolineare come questo tema non può che prevedere una doccia e la soluzione comune e soprattutto Europea non esiste un problema migrazione Italia o migrazione riferito ad uno dei soli stati membri Esiste un problema migrazione Europa Perché i nostri confini confini europei e in quanto tali vanno difesi governati proprio per garantire Le condizioni migliori per quello che chiediamo una riforma che vada nella direzione di garantire soprattutto soluzione che impedisca il traffico di esseri umani che favoriscono i corridoi umanitari Ma che prevedono una ricollocazione obbligatoria non più volontaria e soprattutto un piano economico che veda un investimento nei paesi di origine Pro scriviamo che queste persone abbiano il diritto di rimanere dove vogliono vivere non devono scappare questo dato allarmante di migliaia di morti è un fardello di un fallimento dell’Europa di cui ne può ritenersi escluso ed è per questo che dobbiamo andare avanti e cercare di trovare la soluzione migliore dove la solidarietà che in questa aula molto spesso viene richiamata non deve essere declinata solo verso l’esterno ma deve essere tra gli stati membri

EnglishItaliano