Salvatore De Meo
Seleziona una pagina

L’emergenza per il nostro Paese è sicuramente quella relativa alle questioni economiche. Le famiglie e le imprese non possono essere lasciate da sole e devono essere aiutate in maniera concreta. Forza Italia sta lavorando in concerto con l’esecutivo del Governo per dare agli italiani risposte vere su bollette, lavoro, pensioni e fisco. La Legge di bilancio punta proprio a rafforzare la crescita economica, a supportare famiglie e imprese, a stimolare il mercato del lavoro, ad aiutare quindi concretamente tutti gli italiani. Forza Italia ha contribuito in maniera determinante a costruire questa Legge di bilancio che prevede 35 miliardi per le misure volte a sostenere cittadini e imprese in difficoltà per il caro energia, ma anche nell’incentivo per l'assunzione di donne, di under 36 e nell'applicazione della flat tax o la “tregua fiscale”. Una manovra obbligata e adatta con misure specifiche e concrete per tutti, ma anche l’inizio di un percorso che, per i prossimi 5 anni, porterà Forza Italia a rispondere, insieme al nuovo Governo, a tutte le criticità che stanno penalizzando e rallentando la crescita economica e sociale del nostro Paese. Sono soddisfatto per l'introduzione nella Legge di Bilancio dell'innalzamento delle pensioni minime a 600 euro, una misura fortemente voluta da Forza Italia per dare un reale sostegno a tutti quegli anziani che purtroppo si trovano in grave difficoltà. Allo stesso modo, sono contento per quanto previsto in merito al reddito di cittadinanza: un taglio graduale per consentire un inserimento progressivo nel mondo del lavoro con l'introduzione di sgravi per chi assume i percettori di reddito. Sono misure che Forza Italia ha sempre sostenuto e su cui si è sempre espressa in maniera chiara andando a tutelare la necessità ed il diritto di tutti di lavorare ed essere utili per la società. Il nuovo Governo, con la spinta di Forza Italia, unico partito di centro destra che fa perno sui valori cristiani, liberali, europeisti ed atlantisti, può e sta dando la giusta spinta al nostro Paese. Tra queste, è stata per me ulteriore soddisfazione personale la nomina del senatore Claudio Fazzone alla presidenza della Commissione Ambiente, transizione ecologica, energia, lavori pubblici, comunicazioni e innovazione tecnologica. Sono certo che saprà dimostrare le capacità che in questi anni, anche grazie ad una fervida abnegazione, lo hanno sempre contraddistinto presso le Istituzioni politiche del nostro Paese. La sua determinazione, concretezza e il riconosciuto pragmatismo saranno senza ombra di dubbio un valore aggiunto nella guida di una Commissione strategica per il futuro dell’Italia, ma, soprattutto, per quello dei nostri territori a cui ha sempre dato autorevole voce ed a cui non ha mai mancato di fornire il suo sostegno mettendosi sempre in prima linea. Questa nomina, inoltre, è un segno di come il territorio del sud pontino continui a rappresentare un punto fermo per Forza Italia nello scenario politico nazionale e la dimostrazione ulteriore di come sia costante la vicinanza ed il lavoro degli esponenti di Forza Italia con le amministrazioni e, soprattutto, con i cittadini. Sono certo che tutte le figure del nostro partito, soprattutto quelle che occupano incarichi di vertice, siano valide ed autorevoli e sicuro che, da ora ai prossimi 5 anni, sapranno dare quel giusto supporto al Governo per andare tutti verso l’unica strada percorribile: quella della ripresa e del rilancio del nostro Paese non solo a livello europeo, ma anche nello scenario internazionale.

EnglishItaliano