Salvatore De Meo
Seleziona una pagina

Il 2024 ci vedrà tutti impegnati in prima linea nel rafforzare gli obiettivi di Forza Italia cominciando proprio dall’appuntamento più importante: il Congresso Nazionale di Forza Italia programmato per il 23 e 24 febbraio. Sarà però, soprattutto, l’anno delle elezioni europee, previste l’8 e il 9 giugno.

L’obiettivo di Forza Italia, sulla scia di quanto lasciatoci in eredità dal presidente Berlusconi, è quello di costruire puntando al futuro, ma, soprattutto, è quello di fare di Forza Italia un grande punto concreto e ambizioso per milioni di italiani.

Viviamo un momento storico delicato e complicato in cui è fondamentale rafforzare la credibilità non solo dell’Italia, ma anche dell’Unione europea, sia all’interno degli Stati membri sia nello scacchiere globale se vogliamo recitare un ruolo da protagonista insieme alle grandi potenze.

La sfida delle prossime elezioni europee deve vederci tutti coinvolti nel sostenere i principi ed i valori di Forza Italia per essere ancora più forti nel Partito Popolare Europeo e poter rappresentare maggiormente l’Italia in Europa. È importante rivendicare la nostra identità politica quale partito ispirato ai valori della tradizione liberale, cristiana, garantista, europeista e atlantista.

Sono consapevole del grande lavoro che ci aspetta nei prossimi mesi, ma anche dell’impegno che continuerò e che continueremo a mettere in ogni campo e attività politica tenendo sempre a mente una citazione del presidente Berlusconi che condivido con voi come augurio ed esortazione per l’anno nuovo: “…andiamo avanti così, con convinzione, entusiasmo, passione”.

L’8 e il 9 giugno, quando saremo chiamati ad eleggere il nuovo Parlamento europeo, saranno date fondamentali per consolidare e rafforzare i valori di Forza Italia all’interno del PPE. Ci aspettano sfide ardue, ma decisive. Ci aspettano scelte difficili, ma risolutive. Ci aspettano obiettivi da centrare e altri da modificare. Ci aspettano mesi di lavoro e abnegazione, verso una sola, grande meta: insieme in Europa 2024.